Author Gisella Manera

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, dopo alcune esperienze redazionali e nel settore marketing e dell’organizzazione di eventi, sono approdata alla casa editrice Edipol di Milano, dove per cinque anni ho fatto parte della redazione del mensile “La Voce dei Vigili Urbani” occupandomi dei contenuti della rivista e dell’organizzazione di corsi e congressi per la polizia locale.

Aggiornamenti

Sabato 9 novembre il Giardino pubblico tra le vie Venini, Palestrina e Macchi, in zona stazione Centrale a Milano, è stato al centro di una mattinata dedicata alla riqualificazione e alla ripulitura, grazie al contributo del Municipio 2 che ha promosso l’azione di cleaning realizzata dall’Associazione 4Tunnel in collaborazione con il Comitato Abruzzi-Piccinni.

Primo piano

L’indagine che ha portato all’arresto di tre giovani milanesi si è conclusa efficacemente grazie alla laboriosa attività messa in campo dall’Unità tutela e decoro urbano della polizia locale di Milano, che si è poi coordinata con l’Avvocatura del Comune di Milano e la magistratura

Aggiornamenti

Nel panorama attuale è cresciuta l’attenzione, da parte della magistratura e dell’opinione pubblica, nei confronti della fase dell’investigazione tecnico scientifica attuata nel corso delle indagini preliminari e dei procedimenti penali eventualmente instaurati. La possibilitĂ  di migliorare le procedure di intervento del personale che per primo arriva sulla scena di un reato o di un evento critico (il primo anello della catena investigativa) risiede nel fornire il know-how di base per poter bene operare a tutela propria e delle fonti di prova. In una societĂ  digitale la tecnologia può fornire un aiuto enorme in questo senso.

Primo piano

Intervista al Presidente del Comitato Sicurezza e LegalitĂ  di Milano, che ci parla dell’annosa questione della moschea abusiva di via Cavalcanti, 8 nei pressi della Stazione Centrale, un problema da risolvere per i residenti e che attende risposta dalle istituzioni cittadine

Primo piano

Intervista a Irma Surico, Presidente dell’Associazione 4Tunnel attiva a Milano dal 2013 e che riunisce numerosi cittadini residenti nei pressi del rilevato ferroviario che si trova in Zona 2, caratterizzato dalla presenza di quattro tunnel da cui la scelta del nome coniato per l’Associazione a cui danno vita persone attive sul proprio territorio con il fine di renderlo il più vivibile per tutti.

Primo piano

Intervista al responsabile dell’UnitĂ  di tutela e decoro urbano della polizia di Milano sulle Z-gang di giovani che stanno sorgendo nei vari quartieri cittadini, composte da ragazzi annoiati e insoddisfatti uniti dalla comune appartenenza ai territori di residenza dove esprimono il loro disagio segnandone anche fisicamente i confini e compiendo azioni per riempire il vuoto e le mancanze di cui si sentono vittime.

Primo piano

Prendendo spunto dal recente ciclo di incontri di autodifesa che il Municipio 7 di Milano ha organizzato per le donne residenti, approfondiamo con l’assessore Tiziana Vecchio le tematiche della sicurezza e le varie progettualitĂ  attive sul territorio di questa porzione di cittĂ .

Primo piano

Da anni alcuni quartieri di Milano vivono un disagio che, come un fiume carsico, viene portato alla luce trovando spazio sulle pagine dei quotidiani locali e non e in approfondimenti e inchieste televisive. Se ne parla per qualche tempo, la politica si indigna, chi non vi abita e non sapeva, forse, si pone delle domande. Poi tutto torna silente, ma non per coloro che abitano in queste zone e che quotidianamente si trovano ad affrontare condizioni non facili.

I nostri convegni

Il 17 maggio scorso, E-Police ha organizzato una visita guidata presso lo stabilimento della Fabbrica d’Armi Beretta in Valtrompia, durante la quale i partecipanti hanno avuto accesso sia alle strutture produttive della fabbrica che ai laboratori artigiani dedicati alle manifatture di maggior pregio, come alla villa padronale di proprietĂ  della famiglia Beretta.

Aggiornamenti

Negli ultimi 2 anni si osserva in CittĂ  Studi una maggior attenzione al fenomeno del graffitismo vandalico. Ed ecco che oltre 140 studenti universitari di diversi atenei si sono trovati sabato 21 aprile scorso in via Giuseppe Colombo a pulire i muri della via nel cuore di CittĂ  Studi.

1 2 3 6