L’importanza dell’emulazione

Dobbiamo riconoscerlo: sotto sotto siamo dei primati. Dall’uomo scimmia in su (o in giù?); siamo infatti soggetti a imitare certi gesti e certi comportamenti, a formarci delle convinzioni raramente personali, ma condizionate dal sentito dire e ancora più spesso dai media

Per questo, all’emulazione negativa che si è imposta sulle strade, Fraternità della Strada contrappone un’emulazione positiva che, essendo quasi sconosciuta, va applicata con un piccolo sforzo, con un po’ di inventiva. Ma basta osservare, basta riflettere proprio poco per scoprire nuove attenzioni, nuove gentilezze e più ne compiremo e più saranno viste e a loro volta imitate, senza avere la presunzione di essere degli esempi, ma semplicemente delle persone che fanno quello che si dovrebbe fare normalmente.

Investimento animali

Nel caso si investa un animale o ci si imbatta in un animale investito, sia domestico che selvatico, sussiste l’obbligo del soccorso, esattamente come se fosse una persona.
In che cosa consiste questo obbligo? Se l’animale fosse ferito, occorre rivolgersi alle Forze di Polizia (ricordiamo il 112) le quali, a loro volta, avvalendosi delle indicazioni dei cittadini, allerteranno il Servizio Veterinario di una ASL locale o il Corpo Forestale.
Qualora si trattasse invece di un animale in pericolo (che sta annegando, che è sopra un tetto o un
albero e non riesce a scendere, ecc.) occorre allertare i Vigili del Fuoco o la Guardia Costiera.
Anche per gli animali vigono dunque le sanzioni per l’eventuale omissione di soccorso, sia per i privati che per gli enti pubblici che non dovessero intervenire.

La Santa Messa di Natale

Il 24 dicembre, alle ore 23, il nostro P. Eligio celebrerà la tradizionale Messa di Natale nell’Auditorium Angelicum (p.zza S. Angelo). Si tratta di una celebrazione del tutto particolare, intensa, coinvolgente, che fa veramente riflettere sul senso dell’Avvento. Ci farà piacere se i nostri associati (ovviamente quelli di Milano e dintorni) volessero partecipare!

Ancora sui bimbi in auto

Un test di Sue Auriemma ha messo in luce un ulteriore pericolo per i bimbi in auto: legarli al seggiolino con indumenti pesanti, piumini e quant’altro, infatti, comporta una diminuzione della protezione delle cinture.
Meglio sarebbe sistemarli con normali indumenti, favorendo una migliore adesione, e semmai coprirli (sopra le cinture!) con giubbetti o coperte.
Vista la foto, riteniamo opportuno ricordare ancora una volta che, ponendo i piccoli sul sedile anteriore, è indispensabile disattivare l’air-bag per evitare traumi violenti.

Luci accese per ciclomotori, motocicli e quadricicli

L’art.152 C.d.S. prescrive per i conducenti di motocicli l’obbligo di tenere accese, anche nei centri abitati, le luci di posizione, gli anabbaglianti e, se prescritte, le luci della targa e quelle di ingombro.

(Articolo raccolto da Fraternità della Strada – Mondo X)

Share.